COSTI DELLE ATTIVITA PER LA STAGIONE 2020 – 2021

Per la stagione sportiva 2020-2021, il Comitato Direttivo ha stabilito una quota associativa di € 25, cifra che serve a coprire le spese vive e permette all’Associazione di esistere e di adempiere in modo minimale al proprio scopo sociale.

In aggiunta alla quota associativa, per potere usufruire della palestra e svolgere l’attività secondo la modalità prescelta il direttivo ha deliberato quanto riportato nella tabella sottostante.

La somma complessiva composta da quota associativa e quota per l’utilizzo della struttura potrà essere versata in un’unica soluzione oppure versata in 10 rate mensili.

DOCUMENTI NECESSARI PER L'ASSOCIAZIONE

1) Compilazione del modulo di richiesta / rinnovo associazione – obbligatorio per tutti i soci
2) Versamento della quota associativa – obbligatorio per tutti i soci
4) Consegna del certificato medico di idoneità alla pratica sportiva – obbligatorio per tutti i soci

Deve essere consegnato al Consiglio Direttivo un certificato medico di idoneità all’attività sportiva, in corso di validità, come sotto indicato.

Si sottolinea che:

  • il certificato medico va consegnato da parte di tutti (non solo dagli agonisti) anche solo per l’allenamento ordinario in palestra;
  • nell’eventualità di scadenza di validità del certificato, inizialmente consegnato, durante la stagione sportiva, è il richiesto il rinnovo dello stesso nel più breve tempo possibile.
4a) per l’attività sportiva agonistica
certificato di idoneità all’attività sportiva agonistica

rilasciato dal medico sportivo – tipologia di visita medica per il tennistavolo è B1 (validità annuale) così come previsto dalla circolare del Ministero del Lavoro, Salute e Politiche Sociali del 24 maggio 2008.

4b) per l’attività sportiva promozionale
certificato di idoneità alla pratica di attività sportiva di tipo non agonistico

rilasciato dal medico / pediatra / medico sportivo – certificato così come previsto dall’art. 42bis della Legge 9 agosto 2013, n° 98, e dalle Linee Guida del Ministero della Salute in data 8 agosto 2014.