Un buon numero di partecipanti, ben 28, ha fatto da cornice all’appuntamento promozionale-agonistico del 7 aprile 2019.

Under 1000

Il primo torneo, riservato ai giocatori con punteggio inferiore ai 1000 punti del ranking interno di società, ha visto la convincente affermazione di Stefania Latina in finale sul redivivo Fido Armand. Per la vincitrice, chiuso in testa senza problemi il girone di qualificazione, vittorie nel tabellone contro Marie Claire Chaberge e Curtaz F.; in semifinale affermazione sofferta su Comé per 3 a 2, ad un passo dal sovvertire il pronostico. Per Armand girone agevole e vittorie nel tabellone contro Annuska Como ed Etienne Curtaz. In semifinale sfida con il sorprendente Pierluigi Politano, che dopo la tensione iniziale si arrampica fino al podio eliminando un po’ a sorpresa il compagno di mille sfide e allenamenti Alberto Ragni. In finale parte bene Armand ma è Stefania che alla fine, facendo valere la maggior esperienza e un tasso tecnico leggermente superiore, porta a casa una vittoria meritatissima

Over 1000

Nel torneo dedicato ai giocatori con ranking compreso tra 1000 e 1300 la vittoria va al sempre puntuale Andrea Rolando che sconfigge per 3 a 2 l’U16 Leonardo Monegato in una finale combattuta fino all’ultimo punto. Non riesce a far valere la legge del puntino Gianfranco Sapia, uscito in semifinale contro Andrea. Fuori al penultimo atto anche Mauro Tamborin, sempre ostico ma senza le armi necessarie per opporsi a Leonardo. Torneo poco brillante per Matteo Scali e Nicolò Ferrarese, protagonisti però di una mattinata impegnativa a Pont-Saint-Martin per la partita di campionato di C2.

Assoluto

Nell’assoluto la grande sorpresa è la presenza del mitico Rosario Mannino, paladino del gioco di rimessa armato di doppia antitop. È però Andrea Rolando a firmare il risultato più significativo di giornata, sconfiggendo ai gironi proprio Mannino per 3 a 2. Il torneo, complice anche un po’ di stanchezza e gli orari ormai ristretti, non presenta più partite degne di nota. La vittoria finale va a Luca Berthod che, per una volta, sceglie una tattica attendista per fiaccare la resistenza di Remy Curtaz. Terzo posto per un buon Davide Tamborin, ad un passo dal salire definitivamente di livello ma le cui frequenti pause impediscono per ora di scalzare i vecchietti dalle prime posizioni.

La giornata si è chiusa con un’abbondante merenda: il ringraziamento va a tutti quelli che hanno partecipato e contribuito. In particolare ai genitori di Matteo che come sempre in queste occasioni hanno reso la tavola imbandita più ricca che mai a base di focacce e pizzette per tutti i gusti.

Appuntamento a domenica 26 maggio per il prossimo torneo