Da sinistra a destra: in piedi Munari, Berthod, Vencato, Vailati, Lussana, Tamborin Jr, Zanni, Rolando, Mannino; accosciati Appolonia, Ferrarese N., Scali, Monegato, Tamborin Sr, Curtaz R

Over 1050

Ultimo appuntamento con i tornei a fascia di ranking organizzati dalla società per associati e simpatizzanti.

Si parte la mattina con il torneo riservato agli over 1050 nella classifica interna. Unico ospite a non snobbare l’invito l’inossidabile Rosario Mannino, sempre in prima linea quando c’è la possibilità di giocare. Ancora una volta i pochi giocatori valdostani al di fuori della società organizzatrice non danno segno di voler partecipare al tentativo del TT Coumba Freide di ridare nuova linfa al movimento pongistico regionale. Un vero peccato, ma d’altronde, visti i diversi tentativi andati a vuoto, non ci si poteva aspettare altro.

Ciò nonostante sono 14 gli iscritti, tra cui spicca la sagoma inconfondibile del mitico Marco Vencato, appena scongelato per l’occasione da un camion bofrost visto passare nei pressi della palestra. Assente per un infortunio al piede il vicepresidente Berthod, che si rifiuta però di esibire il certificato medico di esonero dalle competizioni e lascia spazio alle illazioni dei partecipanti sull’effettivo stato di salute del numero due del ranking…

I gironi di qualificazione non fanno registrare risultati degni di nota, anche se lo stesso Vencato riesce a rubare un set a Tamborin junior e Lussana strappa un set sia a Vailati che ad Appolonia.

Finiti i gironi ecco gli accoppiamenti del tabellone ad eliminazione diretta. Ottime le prove di Nicolò Ferrarese (3-1 a Vencato) e Leonardo Monegato (3-2 al reaparecido Munari), sul velluto Vailati (3-0 a Tamborin senior), Appolonia (3-0 al giovane e ancora un po’ inesperto Matteo Scali) e Mannino (3-0 a Stefano Zanni). Più combattuta la sfida tra Rolando e Lussana, che pur riuscendo a strappare il solito set non può ribaltare il pronostico iniziale.

Ai quarti il presidente si sbarazza senza troppi problemi dell’emergente Ferrarese, Vailati dà segni di risveglio dopo l’alzataccia mattutina e stoppa Monegato con un perentorio 3-0, Davide Tamborin non ha problemi contro il vecchio maestro Appolonia, mentre Andrea Rolando non ripete l’exploit del torneo precedente e si arrende senza lottare ad un Mannino decisamente in palla.

Siamo alle semifinali. Tra Curtaz e Vailati è subito partita vera, con Ricky che parte a razzo e porta a casa il primo parziale senza sbagliare appoggi e attacchi. Dal secondo set in poi è però il presidente a tenere in mano le redini dell’incontro sfruttando il vistoso calo mentale e atletico dell’avversario. Nell’altra semifinale partita da non perdere è tra Mannino e Tamborin Jr: parte bene Mannino aiutato dall’ostica racchetta bi-antitoppata, ma un paio di buoni consigli del coach sono sufficienti per ribaltare l’inerzia della partita e portare Davide a giocarsi la finale.

Con tutto il tifo a favore è Davide Tamborin a scattare meglio dai blocchi, bombardando da ogni posizione il campo avversario. Nonostante gli sforzi del Curtaz di opporsi in qualche modo alle bordate che ne bucano implacabili la difesa, si arriva al 2-0, 10-7 per Davide: con tre match-point a favore la partita sembra segnata. Un po’ di tensione da una parte e un po’ d’esperienza dall’altra portano il set prima ai vantaggi e poi ad un poco pronosticabile 2-1. Il quarto set è senza storia e si va dunque sul 2-2. Nel quinto e decisivo set l’equilibrio la fa da padrone: si va nuovamente ai vantaggi, fino a quando una retina beffarda e un paio di errori condannano all’amara sconfitta il Tambo, a cui resta, nonostante tutto, la soddisfazione di aver espresso il gioco migliore di tutta la giornata.

Under 1050

Il podio Under 1050: Etienne Curtaz, Stefano Zanni, Marcel Avramescu e Matteo Cosentino

Il pomeriggio si apre con altri 14 atleti ai nastri di partenza. Assenti i finalisti del torneo di Aprile, il pronostico è quantomai incerto. Nessun problema per le quattro teste di serie nei gironi, con altrettanti primi posti e nessuna sconfitta. Lo spiritato Zanni sembra decisamente in palla, impressione confermata durante le partite del tabellone ad eliminazione diretta. Cammino spedito anche per Marcel ed Etienne, capaci di superare di slancio ottavi e quarti. La sorpresa di giornata però arriva e porta la firma della new entry Matteo Cosentino, che approfitta di un momento di difficoltà del Colonnello Ragni estromettendolo dal torneo con il punteggio di due set a uno. Negli incontri validi per i piazzamenti pronta ripresa per Alberto: vittorie ai danni di Filippino Curtaz e Andrea Calvone per una quinta piazza finale onorevole ma non certo soddisfacente viste le premesse. Ancora una giornata positiva per Valerio Grosso mentre chiudono un po’ indietro Donato e Leo Venturotti, nelle retrovie insieme a mamma Maria Chiara e mamma Annie.

Il momento clou del pomeriggio è la semifinale Zanni-Cosentino: la tensione è palpabile, le randellate di Zanni devono fare i conti con la grinta di Matteo, pronto a sfruttare lo slancio della vittoria nel turno precedente. La lotta è dura fino all’ultimo punto, con Zanni che, incredulo, va a prendersi il punto che vale vittoria e passaggio in finale. Nell’altra partita nulla può Etienne contro la potenza di Marcel, vittorioso per 2-0. In finale Avramescu si conferma il giocatore con il gioco più efficace: ancora un 2-0, questa volta ai danni del pur combattivo Stefano, e trofeo più che meritato. Il terzo posto va ad Etienne, bravo a non sbragare nei momenti difficili e a battere Matteo.

Premiazione 

Si spendono le ultime energie per aprire i plateau della pizza e delle focacce…

La lunga giornata si chiude con la premiazione e l’ormai tradizionale merenda. Premiate tutte le donne partecipanti, ben cinque, grazie ai bijoux gentilmente offerti da Fabiola Macripò. Premiato il presidente, che si riporta a casa il Trofeo TT Coumba Freide, premiato Marcel come vincitore del torneo under 1050…l’unico sconfitto è ancora una volta il Colonnello, a cui la fortuna non sorride proprio visto che ancora una volta non riesce a portare a casa uno dei numerosi premi a sorteggio. Sarà per la prossima…speriamo!