Dati della Società

A.D.S. Coumba Freide Tennistavolo Aosta

email:   ttcoumbafreide@gmail.com

Affiliazione a: F.I.Te.T. – codice affiliazione n° 2938 del 28/07/2007

Registro CONI – n° 137363 del 20/12/2010

C.F.  –  91022920077

Sede: Passage du Folliex 2 – 11100 Aosta

PEC:   fitet2938@pec.fitet.org

Il direttivo

Nel quadriennio olimpico 2017 – 2020, il Comitato Direttivo dell’Associazione risulta così composto:

Presidente: Remy Curtaz

Vice Presidente: Luca Berthod

Segretario: Mauro Tamborin

Tecnico Sportivo: Lorenzo Appolonia

L’Associazione Sportiva Dilettantistica è affiliata alla F.I.Te.T. – Federazione Italiana Tennistavolo – ed è in possesso del riconoscimento ai fini sportivi da parte del CONI

L’A.D.S. Coumba Freide Tennistavolo Aosta è un’associazione sportiva dilettantistica cioè un’organizzazione di più persone che decidono di associarsi stabilmente per realizzare un interesse comune, senza scopo di lucro, che nella fattispecie è costituito dalla pratica sportiva del tennistavolo.

L’Associazione non ha natura commerciale, non “vende” biglietti d’ingresso in palestra, ma si è dotata di un’organizzazione per perseguire quelli che sono i propri scopi sociali di praticare, promuovere e insegnare il tennistavolo.

L’unica possibilità di praticare l’attività sportiva con noi è pertanto quella di associarsi all’A.D.S. condividendone le finalità e tutto quanto contenuto nello Statuto che è liberalmente consultabile nel link sottoriportato.

L’associazione è inoltre necessaria ai fini autorizzativi, relativamente alla concessione d’uso della palestra, nonché ai fini assicurativi.

Lo Statuto

Come disciplinato dal nostro Statuto, per fare parte dell’Associazione occorre compilare una domanda di ammissione (art. 4) e, una volta conseguito lo status di Socio, si acquisice il diritto di partecipare attivamente alla gestione dell’Associazione stessa secondo le regole previste dallo Statuto.

E’ espressamente escluso ogni limite, sia temporale sia operativo, al rapporto associativo medesimo e ai diritti che ne derivano. Ciò significa che i soci cessano di appartenere all’associazione unicamente nei seguenti casi (art. 6):

  1. dimissione volontaria;
  2. morosità protrattasi per oltre due mesi dalla scadenza del versamento richiesto della quota associativa;
  3. radiazione deliberata dalla maggioranza assoluta dei componenti il Consiglio Direttivo, pronunciata contro il socio che commette azioni ritenute disonorevoli entro e fuori dell’associazione, o che, con la sua condotta, costituisce ostacolo al buon andamento del sodalizio;
  4. scoglimento dell’associazione ai sensi dell’art. 25 dello Statuto.